Print Friendly and PDF

Comunicazione efficienza energetica: obiettivo 30%

24 luglio 2014 Comunicazione efficienza energetica: obiettivo 30%

La Commissione europea ha presentato la “Comunicazione sull’efficienza energetica”, fissando un nuovo target pari
al 30% da raggiungere entro il 2030.

In particolare, la Commissione attraverso tale proposta, si propone di raggiungere i seguenti obiettivi:

o Creazione di nuove opportunità per le imprese europee;
o Riduzione delle bollette energetiche;
o Aumento della sicurezza energetica;
o Diminuzione delle importazioni di gas naturale;
o Benefici per l’ambiente.

L'obiettivo proposto va oltre gli intenti di risparmio energetico del 25% inizialmente previsti dalla Commissione nella sua comunicazione sui nuovi obiettivi della politica energetica ed ambientale europea per il periodo 2020-2030, presentata a gennaio 2014, in quanto non assicurerebbe la riduzione del 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030.

Secondo le stime della Commissione, al 2020 l’UE dovrebbe conseguire un risparmio energetico compreso tra il 18 e il 19%. L'obiettivo concordato del 20% sarà raggiunto solamente se tutti i Paesi dell'UE daranno piena attuazione alla normativa già concordata.

La Commissione non intende proporre nuove misure, ma invita gli Stati membri a intensificare gli sforzi per garantire il conseguimento “collettivo” del target al 2020.

Attualmente, l'Italia figura tra gli Stati insieme a Cipro, Danimarca, Malta e Svezia che hanno proceduto al pieno recepimento della direttiva sull'efficienza energetica nella loro legislazione nazionale.

Il testo della Comunicazione è consultabile nella sezione Osservatorio legislativo - Normativa europea.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito della DG Energy.