Print Friendly and PDF

La settimana al Parlamento europeo: i principali appuntamenti

01 settembre 2014 La settimana al Parlamento europeo: i principali appuntamenti

Questa settimana sono in programma numerose riunioni delle commissioni parlamentari che per la prima volta, dopo la pausa estiva, tornano a riunirsi. Al centro del dibattito: crisi in Medio Oriente, l'Africa e l'Ucraina. I ministri italiani presenteranno poi le priorità della Presidenza del Consiglio. I deputati stabiliranno le prospettive di crescita con il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem. Le commissioni lavoreranno infine sul bilancio dell'UE per il 2015.

Di seguito un estratto del programma delle riunioni delle commissioni parlamentari.

Martedì, 2 settembre, la commissione per gli Affari esteri discuterà la crisi in Siria, Iraq, Libia, Gaza e l'Ucraina. L'incontro sarà seguito da una presentazione del ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini sulle priorità della Presidenza italiana del Consiglio riguardo all'allargamento.

Mercoledì, 3 settembre, il Commissario europeo per la cooperazione internazionale, Kristalina Georgieva, si esprimerà in Commissione per lo sviluppo sulle azioni di aiuto europee nel mondo. Nello stesso tempo, il commissario alla Salute Tonio Borg parlerà davanti alla commissione per l'ambiente e per la salute pubblica della crisi dell'ebola in Africa occidentale.

Le commissioni per il Commercio internazionale e per l'Agricoltura discuteranno (rispettivamente mercoledì 3 e giovedi4 settembre), il divieto russo sulle importazioni di prodotti alimentari dell'UE.

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem discuterà giovedì, 4 settembre, in commissione Affari economici i rischi di ulteriori fasi di bassa crescita in Europa.

La maggior parte delle commissioni parlamentari adotteranno, poi, i loro pareri sul bilancio UE 2015, che dovrebbe essere votato in plenaria a fine ottobre.

Martedì, 2 settembre, la commissione per l'Industria approverà un mandato negoziale per i prossimi incontri con i governi sul "pacchetto telecomunicazioni", che mira a garantire l'accesso aperto ai servizi internet e la fine delle tariffe roaming nell'UE. Nella stessa giornata sarà presentato in Commissione lo studio: "Come può l'industria europea contribuire alla crescita e rafforzare la competitività dell'Europa?"

La posizione dei governi dell'UE sulla limitazione della coltivazione di OGM da parte degli Stati membri  verrà presentata giovedì, 4 settembre, in commissione per l'Ambiente.

Mercoledì, 3 settembre, i deputati della commissione per il Trasporto interrogheranno gli esperti in aviazione sulla sicurezza del trasporto aereo a seguito degli incidenti in Ucraina e in Mali avvenuti nel mese di luglio.

La posizione delle donne sul mercato del lavoro, il loro ruolo nella politica, nel business  e nella crescita nei paesi in via di sviluppo sarà discussa in un seminario organizzato giovedì, 4 settembre, dalla commissione per i Diritti delle donne.