Print Friendly and PDF

In Gazzetta il DM 272/2014 del Ministero dell'Ambiente sulla relazione di riferimento impianti AIA

19 gennaio 2015 In Gazzetta il DM 272/2014 del Ministero dell'Ambiente sulla relazione di riferimento impianti AIA

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 4 del 7 gennaio 2015 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell'Ambiente n. 272/2014 che stabilisce le modalità per la redazione della relazione di riferimento di cui all’articolo 5, comma 1, lettera v-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

In generale, la relazione di riferimento contiene informazioni  sullo  stato  di qualita' del suolo e delle acque sotterranee,  con  riferimento  alla presenza di sostanze pericolose pertinenti,  necessarie al  fine di effettuare un raffronto in  termini quantitativi  con lo stato al momento della cessazione definitiva delle attivita'.

Sono tenuti alla redazione della relazione di riferimento, quelle categorie di impianti relativi alle attività industriali soggetti ad  autorizzazione integrata ambientale, tra cui:

raffinerie di petrolio greggio (escluse le imprese  che  producono soltanto lubrificanti dal  petrolio  greggio),  nonchè impianti  di gassificazione e di liquefazione di almeno  500  tonnellate  (Mg)  al giorno di carbone o di scisti bituminosi; acciaierie integrate di prima fusione della ghisa e dell'acciaio; impianti chimici.

Sono esclusi dall'obbligo di presentazione della relazione di riferimento, secondo quanto previsto dal presente decreto, i gestori degli impianti costituiti esclsuivamente da centrali termiche ed altri impianti di combustione con potenza termica di almeno 300 MW alimentate esclusivamente a gas naturale.

In allegato è disponibile il testo del decreto.


Scarica l'allegato