Print Friendly and PDF

Linee guida Aiuti di Stato in materia di energia e ambiente

09 aprile 2014 Linee guida Aiuti di Stato in materia di energia e ambiente

 

La Commissione europea ha adottato le nuove linee guida in materia di aiuti di Stato per i progetti nel campo della protezione ambientale e dell'energia. Le nuove linee guida sostituiranno le precedenti (adottate nel 2008) a partire dal 1° luglio 2014. Le linee guida dovranno sostenere gli Stati membri nel raggiungimento dei loro obiettivi climatici 2020, affrontando contestualmente il problema delle distorsioni del mercato che possono derivare da sovvenzioni concesse alle fonti energetiche rinnovabili.

 

Tra gli elementi chiave introdotti dalle nuove linee guida:


- graduale introduzione di meccanismi basati sul mercato per le rinnovabili;


- promozione della competitività dell’industria europea anche attraverso la riduzione del prelievo sulle bollette delle imprese energivore, utilizzato per sostenere il meccanismo di incentivazioni delle rinnovabili;


- sostegno alle infrastrutture energetiche transfrontaliere per promuovere il mercato unico europeo dell'energia;


- autorizzare aiuti per garantire un'adeguata produzione di elettricità quando c'è un rischio reale di insufficiente capacità di generazione elettrica. Questa previsione consentirà agli Stati membri di introdurre i cosiddetti "capacity mechanisms", per esempio incoraggiando i produttori ad installare la nuova capacità di generazione incentivando i consumatori a ridurre il consumo di energia elettrica nelle ore di punta;


- introduzione dell’industria della raffinazione dei prodotti petroliferi tra i settori eleggibili per la fruizione degli aiuti di Stato.


La Commissione sta inoltre valutando l’opportunità di semplificare le procedure per attuare determinate misure di aiuto nel campo della protezione ambientale e dell'energia. 


Il testo delle linee guida è consultabile al seguente link.